top offline web builder software

IN MEMORIA

Tutto ciò che resta nei nostri cuori dopo il loro passaggio... dedicato a tutti coloro che hanno avuto,  hanno e avranno sempre la compagnia di questi meravigliosi animali.

Ciao Evita Orobie Diva's

28/04/2013 - 21/09/2013

Evita Orobie Diva's, dolcissima cucciola di Balinese, quarta in ordine di nascita della mia amatissima Stella e dal mio affezionatissimo papà Lio, a tre giorni di vita non ce la facevi a tirare il latte, stavi per lasciarmi e mi decisi ad aiutarti nella crescita. Sei cresciuta nelle mie mani riponendo tutta la tua fiducia; quando ti prendevo dal nido neanche piangevi ma pazientemente aspettavi che ti avvicinassi la pipetta contagocce per nutrirti e che emozione vedere il tuo pancino riempirsi e vedere che giorno dopo giorno aumentavi di peso ora 10 grammi ora 20 grammi… che emozione vederti quando hai aperto gli occhi, il tuo musino delizioso mi ha subito fatto innamorare di te… Sei cresciuta senza problemi, sotto le cure di mamma Stella e di nonna Diva, a 20 giorni riconoscevi il mio passo e la mia voce ed uscivi da sola dal nido e venivi verso di me per avere la tua poppata dal biberon… eri così buffa nel camminare, eri così delicata: ti prendevo in braccio, ti riempivi la pancia e ti rimettevo giù e sola sola tornavi da mamma Stella che ti accoglieva tra mille fusa e coccole. Sei arrivata per prima allo svezzamento, a 30 giorni iniziavi con le prime pappe… Sei stata la prima in tutto: pappe, lettiera, coccole… C'era un legame specialissimo con me e io sentivo forte la tua presenza dentro di me, cominciasti a scalfire il tuo nome nel mio cuore. A due mesi eri incredibilmente bella, occhi blu intenso, musino delicato e dolcissimo, grande vivacità e quella voce un po' rauca che deliziosamente all'ora dei pasti mi chiedevi le pappe; io m'innamoravo sempre di più di te, dolce Evita, e tu eri sempre più legata a me, a mamma Stella e incredibilmente a nonna Diva. Crescevi in tutta tranquillità, con qualche episodio isolato di dissenteria ma superato brillantemente con le cure base e hai superato anche le due vaccinazioni… Forse il tuo sistema immunitario era più debole visto che non sei stata allevata con il latte naturale… forse l'errore è stato anche un po' il mio, avrei dovuto aiutarti a stimolare un po' le tue difese; i medici dicono che alcuni soggetti sono semplicemente più fragili e che a volte lo stimolo delle difese immunitarie può essere relativo. A tre mesi eri meravigliosamente splendida, con i tuoi occhi blu m'incantavi! E il disegno del cuore sulla fronte? Adorabile! Fino a martedì 17 settembre stavi benissimo, eri allegra e vivace come sempre e come sempre mi chiedevi le pappe all'orario giusto quella richiesta era musica per le mie orecchie, ma prima di mettere la pappa ti riempivo di baci. Da martedì sera improvvisamente non sei più stata bene. Ho fatto di tutto per farti stare meglio, i medici hanno fatto il possibile per salvarti, sono stati disponibili anche a mezzanotte e le mie nottate passate a vegliare su di te non ti hanno salvato. La mattina del 21 settembre 2013 alle ore 12 mentre le campane del paese scandivano i 12 rintocchi ti addormentavi serenamente nelle mie mani, ti ho chiamato: mi hai risposto per l'ultima volta e poi sei volata via abbandonando la grande sofferenza che ti devastava.

Grazie mio piccolo angelo per esserci stata nella mia vita, grazie per il tuo affetto, grazie per i tuoi giochi, grazie per la tua immensa dolcezza, grazie per la tua immensa bellezza, grazie per essere esistita per questo breve periodo: sarai per sempre nel mio cuore, non ti dimenticherò mai. 

Il tuo nome è inciso nel mio cuore. SHE IS A DIAMOND.

In memoria di Evita

Horacio du Paradis d'Ulysse (chiamato Lio)

18/05/2012 • 24/01/2014
In memoria di Lio

«Ti ho amato più della mia vita, ti ho dato tutto me stesso, mi hai regalato fortissime emozioni e momenti dolcissimi. Ora corri felice con tua figlia Evita e continuate a guardarmi, io non vi scorderò mai. HORACIO DU PARADIS D'ULYSSE bellissimo e rarissimo Balinese maschio Lilac Tabby Point con Bianco è scomparso alle ore 18:15 del 24 gennaio 2014, dopo due settimane di agonia dovuta a Anemia Emolitica Autoimmune. Sono distrutto, sono dilaniato, non so più che fare, quest'anno è iniziato malissimo...».


«Dolcissimo Lio sei stato un gatto adorabile, sei stato l'amore di Stella, l'amore di Diva, il compagno di avventure di Fiero col quale hai legato un'amicizia straordinaria, hai dato tantissimo al tuo papà Fausto e a me con la tua immensa dolcezza, il tuo carattere calmo e giocoso, la tua voglia di vivere e di stare sempre a fianco a noi. Hai avuto una cucciolata straordinaria con tua moglie Stella, 5 magnifici cuccioli che sono il mio orgoglio e soprattutto l'orgoglio di chi li ha accolti nel cuore. Tu sei e resterai per sempre il mio orgoglio. La tua scomparsa inaspettata mi ha straziato l'anima. Riposa in pace mio dolcissimo Lio e corri felice insieme a tua figlia Evita, un giorno ci rivedremo ancora. Tuo affezionatissimo papà Gianni».


«Lio, eri un gatto speciale, fuori dal comune… 

Ricordo il viaggio (di sola andata per te), non sei stato zitto un momento, 5 ore e mezzo di pianto continuo, ogni tanto ti facevamo uscire dal trasportino, ma continuavi a piangere dolcemente, eri così bello, così tenero: piangevi e facevi le fusa, ti strofinavi contro le mani e ti rotolavi sulle gambe, eri così buffo. Arrivato a casa sei uscito dal trasportino piangendo spaventando Diva e Stella che ti hanno inseguito incuriosite e spaventate perché non si spiegavano perché tu piangessi. Ricordo la prima notte che dormisti con me, ogni due ore ti svegliavi e mi chiedevi le coccole, ti rotolavi fra le mie braccia intonando un incredibile concerto di fusa. Mi sono innamorato della tua dolcezza, mi hai conquistato con la tua tenerezza.

Non ci volle molto per conquistare Stella e avere l’approvazione di mamma Diva, solo due giorni e dormivi sereno da entrambe coccolato. Sei stato con noi per tre mesi, ti hanno cresciuto Stella e Diva in maniera impeccabile, ti adoravano così come ti adoravo anch’io.

Un gatto fuori dal comune.

Dopo tre mesi sei andato ad abitare con Fiero, ti ha accolto subito tra mille coccole e attenzioni, non ha mai cercato di farti del male, mai una volta che ti abbia aggredito… è sempre stato un buon papà per te e tu sei stato un figlio meraviglioso per lui. Sei stato padre di ben due cucciolate una con tua moglie Stella e l’altra con tua cognata Melissa: dei cuccioli meravigliosi, dolcissimi, tutti somiglianti a te. Questa è l’eredità che lasci.

Un gatto fuori dal comune.

Non voglio ricordare il momento in cui hai iniziato a star male, non voglio ricordare gli ultimi giorni tristi fatti di mille domande sul perché e per come ti è scoppiata quella maledetta anemia che ti ha portato via da me, voglio solo ricordare tutti gli splendidi momenti di dolcezza e tenerezza che ci hai regalato.

Grazie per la tua dolcezza, grazie per la tua gioia, grazie per il tuo affetto, Lio, la tua eredità più grande la conservo nel mio cuore, dove occupi un posto importante insieme a tua figlia Evita! Non ti scorderò mai, dolce Lio: un gatto fuori dal comune. Grazie! Per sempre, tuo affezionato papà umano Gianni».


Lio/Horacio du Paradis d'Ulysse of Orobie Diva's 18 maggio 2012 - 24 gennaio 2014

La prima cucciolata di Lio & Stella, cuccioli a 1 mese di vita.

SEGUICI SU

CONDIVIDI